Su Rai Storia “L’archivio segreto dell’inquisizione”

Su Rai Storia "L'archivio segreto dell'inquisizione" | Digitale terrestre: Dtti.it

Rai Educational presenta L’archivio segreto dell’Inquisizione, in onda giovedì 22 agosto alle 22.30  su Rai Storia. Per secoli i dettagliati resoconti dell’Inquisizione sono stati tenuti nascosti, divenendo il soggetto di miti e leggende. Nel 1998, dopo decenni di pressioni da parte di una folta schiera di storici, letterati e studiosi, il Vaticano ha concesso la loro consultazione.

L’archivio segreto dell’inquisizione racconta pagine significative dell’impressionante storia della più potente istituzione religiosa occidentale e della sua determinazione nel conservare il potere temporale. Nella Francia medievale, nella Spagna del XV Secolo, nell’Italia rinascimentale e fino al 1800. Da queste pagine dimenticate emergono racconti di fede e passione, di sofferenze, torture e coraggio, di lotte impari per l’affermazione di diritti di espressione, di credo, di tolleranza.

Attraversando quasi sette secoli, questa miniserie televisiva – girata in alta definizione e diretta dal regista vincitore di un Emmy Award, David Rabinovitch – racconta, utilizzando la formula del docudramma,  quattro episodi di una storia dalle proporzioni epiche.
In questa  puntata “La guerra delle idee”-  Italia, 1522. Martin Lutero si è ribellato alla decadenza del Papato di Roma. Per combattere la Riforma Protestante, il Pontefice ordina di sradicare ogni eresia. Le menti più aperte e illuminate all’interno della Chiesa sono arrestate e imprigionate. I liberi pensatori sono messi a tacere, accusati di leggere libri proibiti, interrogati, processati e condannati. L’oscurantismo cala in Italia nel cuore del Rinascimento.

archivio-segreto-inquisizione

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *