“Nell’ultimo anno è successo di tutto: ho accettato nuove sfide e detto addio a persone che amavo. ho chiuso una pagina della mia vita e ne ho aperta un’altra, forse quella più importante… e ovviamente ho cucinato. Solo in cucina sono davvero me stesso. È da lì che è cominciato tutto”.  Carlo Cracco

Inedito, confidenziale, lontano da facili stereotipi. In esclusiva sul NOVEmercoledì 18 aprile alle ore 21:25, andrà in onda “CRACCO CONFIDENTIAL”: una serata evento dedicata allo chef stellato, un viaggio nella storia di un uomo che si è imposto per trovare una sua idea di cucina in continua evoluzione e che non ha mai smesso di credere che i sogni possano avverarsi.

“CRACCO CONFIDENTIAL” è il diario dello chef più famoso d’Italia. Un viaggio lungo un anno cruciale per lui, diviso tra gli imprevisti dei lavori per il nuovo ristorante, il quotidiano impegno in cucina insieme alla propria brigata, una vita privata travolgente, la scomparsa di una figura fondamentale e le inquietudini di un uomo che sta finalmente realizzando i propri sogni.

Il docu-film racconta come è nato l’ambizioso progetto di apertura di un locale polivalente nel cuore di Milano. Inaugurato alcune settimane fa nella Galleria Vittorio Emanuele II di Milano, lo spazio unisce cibo, storia e design: un ristorante di alto livello, un caffè-bistrot, una pasticceria, una cioccolateria, una cantina e un salone privato per l’organizzazione di eventi, mostre e concerti.

Seguendo i progressi del recupero del locale di oltre mille metri quadri e le sue avveniristiche soluzioni, inizia il viaggio che porta al racconto del lato più confidenziale e personale di Cracco; percorso iniziato nella cucina di casa invasa dal profumo del ragù della mamma, poi l’addio al grande Gualtiero Marchesi, la decisione di aprire il suo primo piccolo ristorante e la conquista della prima stella Michelin.

In “CRACCO CONFIDENTIAL” il celebre chef svela i suoi segreti più intimi e la sua metamorfosi che lo ha portato all’apertura del tempio della cucina, un’esperienza aperta a tutti e cinque i sensi.

Cracco viene raccontato anche dalle persone a lui più vicine, a partire dalla moglie Rosa Fanti Cracco, al braccio destro Luca Sacchi, dai membri della sua brigata, agli architetti responsabili del progetto ‘Cracco in Galleria’, Laura Sartori Rimini e Roberto Peregalli, e dai suoi amici.

Il docu-film sarà disponibile anche su Dplay (sul sito dplay.com – o su App Store o Google Play).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 + due =