Debutta il 26 Gennaio E! Investigates: “The family Who Vanished”

Debutta il 26 Gennaio E! Investigates: "The family Who Vanished" | Digitale terrestre: Dtti.it

Nel febbraio 2010, la famiglia McStay è scomparsa da un quartiere periferico della California meridionale senza lasciare traccia. Cosa sarà successo?

Scoprirlo è compito di Laura Ling e del team di E! Investigates. Una scomparsa misteriosa, una ricerca internazionale e una caccia alla verità sono gli elementi di questa nuova ricerca.

L’appuntamento in Prima TV con “E! Investigates: The Family Who Vanished” è per giovedì 26 gennaio alle ore 20.00.

Per gli amici e i parenti rimane un mistero come Joey McStay e la moglie Summer, assieme ai loro due figli, possano essere semplicemente svaniti nel nulla, con un cartone di uova ancora sul tavolo e gli amati cani di famiglia abbandonati a se stessi nel giardino.

Il loro SUV è stato trovato – abbandonato – in un parcheggio vicino alla frontiera tra Stati Uniti e Messico e gli unici indizi raccolti dalle autorità sono le immagini sfocate di una telecamera di sicurezza che riprende una famiglia mentre attraversa il confine messicano nella notte.

Ora Laura Ling e il team di E! Investigates seguono una serie di tracce, in un viaggio che li conduce dalla California meridionale al Messico, giù fino alle spiagge del Costa Rica.

E! INVESTIGATES: THE FAMILY WHO VANISHED

Le indagini di E! Investigates partono dalle rivelazioni della famiglia e dagli amici dei McStay.

Michael McStay, il fratello di Joey, racconta a Laura Ling: “Non è da lui, assolutamente. Insomma, chi porterebbe fuori i bambini di notte con una temperatura di 10°C  per attraversare un confine internazionale a meno che non ci sia qualcuno che ti obblighi a farlo? Non è normale. Ci dev’essere qualcosa dietro”. Susan Blake, la mamma di Joey, aggiunge:  “Ho sempre pensato che qualcun altro sia coinvolto, perché non avrebbero mai abbandonato i cani. Se avessero deciso di sparire, si sarebbero portati dietro i cani. È la prima cosa che salta all’occhio, perché sappiamo quanto amassero quegli animali”.

Seguendo diverse tracce, Laura Ling e il team sono andati in Messico per incontrare una missionaria americana, Tessa Yeater, che sostiene di aver visto la famiglia al supermercato locale. “Eravamo nel reparto frutta e verdura e ho visto un uomo con due figli. Hanno attirato la mia attenzione quando hanno iniziato a parlare inglese”. Quando le si mostra una fotografia dei McStay, la Yeater dice a Laura Ling: “Sì, è la famiglia che ho visto quel giorno. Sì, sono loro”. Laura Ling fa anche visita a Rob Goodell, un amico di Joey che vive in una cittadina surfistica del Costa Rica, dove alcuni sospettano che la famiglia possa essere scappata. Goodell racconta: “Non ho saputo nulla di Joey. Ci sono molte teorie su ciò che possa essergli successo. Io credo che sia ancora vivo e spero che stia bene…”.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *