Rewind – La storia della Germania: dal 19 Settembre su DeASapere HD

Rewind - La storia della Germania: dal 19 Settembre su DeASapere HD | Digitale terrestre: Dtti.it

Arriva su DeASapere HD un nuovo programma condotto dal giornalista Pierluigi Vercesi,  per raccontare e capire la storia d’Europa partendo dalla storia di uno dei Paesi da sempre più attivo politicamente negli equilibri europei: La Germania. Direttamente da Berlino, Pierluigi Vercesi introdurrà dei documentari inerenti alla storia d’Europa e della Germania, raccontando e spiegando al pubblico tutti i passaggi e gli snodi storici che hanno portato ai momenti storici mostrati nel programma. Pierluigi Vercesi introdurrà ogni momento da diversi luoghi storici di Berlino: dal Parlamento al Checkpoint Charlie, dal Muro di Berlino fino al Museo dell’Ebraismo passando per il Memoriale della Shoah.

Attraverso filmati inediti, Rewind ricostruirà la storia tedesca, mostrando analogie e parallelismi con quella italiana, e metterà in evidenza l’influenza che la Germania ha esercitato – e ancora oggi esercita – sull’Europa, a partire proprio dalle prossime elezioni che saranno determinanti per il futuro dell’Unione Europea.

Il viaggio avrà inizio in epoca guglielmina quando la Prussia di Guglielmo II mostrò all’Europa ambizioni imperiali e si concluderà con i mondiali  di calcio del 2006, ospitati dalla Germania e vinti dalla nazionale azzurra allenata da Marcello Lippi. Ogni puntata ripercorrerà i passaggi salienti della storia del XX secolo: lo scoppio della prima guerra mondiale, l’ascesa di Hitler e della dittatura nazionalsocialista, consacrata con le Olimpiadi di Berlino del ’36.

Rewind ripercorrerà anche gli eventi più significativi della seconda guerra mondiale – dall’invasione della Polonia, al D-Day, fino alla conferenza di Potsdam che segna la spartizione del mondo tra le due superpotenze vincitrici del conflitto: Stati Uniti e Unione Sovietica.
Il percorso continuerà poi all’interno della Germania divisa e della città simbolo di questa divisione, Berlino. Verrà raccontata anche la costruzione del muro, i tentativi di fuga verso l’Occidente libero e la pressione esercitata dalla Stasi sui cittadini della Repubblica Democratica tedesca. E poi ancora: il ’68 e i movimenti studenteschi, il terrorismo rosso e il progressivo sgretolamento del comunismo e dello stesso regime sovietico, destinato a crollare definitivamente nell’89, nel nome della perestrojka di Gorbaciov.
Gli anni ’90 segneranno l’unificazione della Germania e al tempo stesso getteranno le basi per una concreta unificazione europea. Il resto è storia recente: l’introduzione dell’Euro, l’elezione di Papa Ratzinger e, infine, i mondiali di calcio del 2006.

IMG_7866mail

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *