The Chef: i concorrenti e la presentazione del programma

La5: al via selezioni per "The Chef", il nuovo talent di cucina con Davide Oldani e Filippo La Mantia | Digitale terrestre: Dtti.it

Martedì 17 settembre, su La5, alle ore 21.10,  debutta The Chef – Scelgo e Creo in cucina, il programma tv nato dalla collaborazione tra Mondadori e Mediaset. Un sfida in prima serata – per 11 settimane – con 14 concorrenti che si contenderanno il titolo di “The Chef” sotto la guida degli chef Davide Oldani e Filippo La Mantia, con la collaborazione di due coach: la food blogger Chiara Maci e lo chef Alessio Algherini.

La selezione dei concorrenti si è svolta tra giugno e luglio sul sito www.thechef.mediaset.it, che seguirà tutte le fasi della trasmissione fino alla finale. Per partecipare gli aspiranti chef hanno inviato la propria candidatura attraverso una video-ricetta in cui hanno dimostrato la propria abilità ai fornelli, con portate originali e di qualità.

Tra tutti i contributi ricevuti, la produzione e i due chef-conduttori hanno selezionato i migliori 50 candidati che nelle preselezioni verranno messi alla prova dai due coach. Dalla prima sfida accederanno alla seconda puntata i 14 sfidanti, veri protagonisti di “The Chef”.

Saranno loro infatti a partecipare alla fase più avanzata del programma con un meccanismo a squadre, per poi arrivare in 6 alle semifinali e in 4 alla finalissima. Ma solo uno dei partecipanti verrà eletto vincitore, aggiudicandosi il titolo di “The Chef” e l’opportunità di entrare nello staff del nuovo ristorante di Filippo La Mantia.

Ai coach sarà affidato il compito di formare la squadra bianca e quella nera per dare vita al tema della  sfida, ossia la ‘rivisitazione’ di una ricetta del mensile Sale&Pepe. I coach saranno anche responsabili della spesa con un budget assegnato e qui potranno dare spazio alla loro fantasia nel trovare nuovi ingredienti per realizzare la ricetta.

Una volta analizzata e commentata la spesa, gli chef daranno il via al “cooking time” e i concorrenti  si troveranno a preparare portate tra prove in studio e sfide in esterna. Le prove copriranno tutti i generi culinari, dagli antipasti ai dolci, passando anche per la selezione dei vini più adatti da abbinare alle pietanze.

I due chef padroni di casa non si limiteranno a giudicare i piatti, ma si metteranno in gioco con consigli pratici e piccoli segreti e, in ogni puntata, eleggeranno: la squadra vincente che riceverà un premio in soldi da aggiungere al budget settimanale, il migliore (che potrà anche non appartenere alla squadra vincente) e i due peggiori  (uno per squadra) a rischio eliminazione. A loro toccherà affrontare una seconda prova che partirà da una video-ricetta inviata da casa, il cui autore sarà anche ospite in studio. Quello che realizzerà il piatto peggiore sarà eliminato dal programma.

“The Chef” è il primo talent di cucina che nasce e si sviluppa soprattutto in rete. A partire dalla condivisione delle proprie video-ricette e dalla selezione attraverso il sito (poi continuamente aggiornato con news e video nel corso del programma), tutti gli step del percorso vivranno anche sulle piattaforme social con fanpage dedicata su Facebook (The Chef), profilo Twitter (@The Chef_La5) e con l’hashtag #TheChef.

Il programma è arricchito dal contributo di numerose aziende di alto livello che hanno sposato il progetto. Tra queste Agromonte, Braun, Carpigiani, Cavit, Chateau d’Ax, Chef, Consorzio del Prosciutto di Parma, Consorzio Tutela Grana Padano, Conte of Florence, Cusumano, De Cecco, Edison, Fabbri, Fratelli Orsero, Lavazza, Lete, Mercedes, Samsung, Tescoma, Toywatch, Tre Marie, Tvs, Unes, Zefiro.

the-chef

 

GLI CHEF

 

FILIPPO LA MANTIA

Filippo La Mantia  palermitano, classe 1960 è un cuoco, anzi un “oste e un cuoco” come lui stesso si definisce. Ai fornelli interpreta la cucina siciliana “allo stato puro, integro, solare”: una scelta di leggerezza che vede abbandonare l’aglio e la cipolla, sostituiti con basilico, menta, capperi, origano, mandorle, cannella e l’originale pesto di agrumi, per esaltare i gusti primari delle verdure, dei pesci e delle carni.

Fotoreporter nella Palermo degli agguati di mafia, La Mantia ha ingiustamente trascorso sette mesi in carcere per una vicenda cui era del tutto estraneo. Un’esperienza che ha fatto nascere in lui la passione per la cucina e ha allargato la sua visione del mondo: nel 2011 ha deciso di cucinare a proprie spese un pranzo per 150 detenuti di Regina Coeli.

Considerato anche un tombeur de femmes, La Mantia ha ispirato il film di Simona Izzo “Tutte le donne della mia vita”. E’ autore del libro “Oste & cuoco” (Fabbri, 2007).

Pratica il karate e va pazzo per le Harley-Davidson.

 

DAVIDE OLDANI

Davide Oldani, chef del D’O di Cornaredo, ama mescolare la cucina all’etica, fornendo un’alta qualità ad un prezzo ragionevole. Classe 1969, a 16 anni giocava a calcio in C2. Ma dopo una brutta frattura, si è interessato alla cucina e ha cominciato la propria carriera di chef da Gualtiero Marchesi.
Poi l’esperienza internazionale: con Albert Roux al Gavroche di Londra, con Alain Ducasse al Louis xv di Montecarlo, con Pierre Hermé al Fauchon di Parigi. E poi ancora gli Stati Uniti, Tokio, Barcellona. Nel 2003 è tornato nel suo paese d’origine, Cornaredo (MI), e ha aperto il D’O, ristorante dall’arredamento di design che unisce l’altissima qualità ai prezzi contenuti.

Nel 2004 si è aggiudicato una stella Micheli e nel 2008 ha ricevuto l’Ambrogino d’Oro del Comune di Milano.

Ha tenuto lezioni di Filosofia del marketing destrutturato all’Università Cattolica di Milano e di Design allo IED e ha scritto diversi libri: “Cuoco andata e rirono“, “La mia cucina POP“, “POP“, e “Il giusto e il gusto. L’arte della cucina pop“. La cucina di Davide Oldani è stata definita pop. A riguardo, egli ha scritto: “Se rivalutare il territorio, le diverse zone che contraddistinguono il paese dal punto di vista gastronomico, con le sue materie prime più povere e più umili (e umiliate!), ha una valenza pop, allora ci sto. Chiamatemi pure cuoco pop e ne sarò orgoglioso, perché mi sa di popolare nel senso più tradizionale del termine”.

Filippo La Mantia e Davide Oldani

I COACH

CHIARA MACI

Campana di nascita, bolognese di adozione e milanese per scelta. Ventinove anni, laureata  in marketing, sommelier ,  consulente per le più importanti aziende del settore food and beverage, blogger. Questa è Chiara Maci. Il suo blog, www.sorelleinpentola.com è nato per caso insieme a sua sorella Angela, ma in breve tempo ha conquistato il web raggiungendo  migliaia di visualizzazioni al giorno. Oggi, sorelleinpentola.com vanta oltre 11.000 visualizzazioni al giorno ed è diventato un appuntamento fisso per migliaia di followers. Vero e proprio fenomeno del web, Chiara ha anche un blog personale, www.chiaramaci.com .

 

ALESSIO ALGHERINI

Alessio Algherini, originario di Orvieto, classe 1982, allievo di Sergio Mei, è chef a La Cantina di Manuela. Approccio militaresco e deciso, volto dai tratti somatici molto caratteristici, Alessio è un tipo forte, tenace e soprattutto genuino. Ha iniziato a lavorare in cucina all’età di 13 anni nel ristorante dei genitori per poi arricchire la sua esperienza in Italia e all’estero.  Imperdibili i suoi spaghetti al pomodoro.

 

I 14 ASPIRANTI CHEF

 

DOMENICO ALIOTO

Palermitano, classe 1980, Domenico vive a Milano dall’età di 16 anni. Dal suo passato di animatore in giro per il mondo, arriva il soprannome Dominique con cui continua ama farsi chiamare. Di professione fa il cuoco in un ristorante milanese, dove si diverte a reinterpretare in chiave moderna i piatti classici della cucina italiana.

domenico-alioto

NICOLE CAPPA

Nata a Kenitra (Marocco) nel 1977, Nicole vive a Torino dove fa l’imprenditrice. Sposata e con figli, ha un sito di cucina . I piatti che propone alla sua clientela tramite il web sono adatti a qualsiasi tipo di evento.

nicole-cappa

 

MELISSA CASTELLAN

Nata a Badia Polesine nel 1992, Melissa vive a Rovigo dove faceva la cuoca. In cerca di una nuova occupazione, è diplomata alla scuola alberghiera dal 2011, e ha seguito una stage di un anno presso l’ALMA di Gualtiero Marchesi. Il suo piatto forte sono le paste ripiene e le paste fresche e sogna di aprire un ristorante vegano/vegetariano.

melissa-castellan

 

PIERLUIGI CAVALCA

Nato a Viadana (Mantova) nel 1969, Pierluigi vive a Parma dove lavora come cuoco in una casa di cura. Ha frequentato la scuola alberghiera e successivi corsi per specializzarsi in dietistica. Adora la cucina esotica, odia il burro e lo strutto e la sua specialità sono i dolci, tanto che ha realizzato un menù tutto a base di caffè.

pierluigi-cavalca

 

VALENTINA COLLEONI

Nata a Milano nel 1982, Valentina di professione fa lo chef a domicilio. Dopo la maturità artistica ha cominciato a lavorare per produzioni televisive fino a decidere di seguire la sua vera vocazione, la cucina. Dal suo sito internet arrivano proposte che variano dai piatti tradizionali della cucina italiana a piatti con accostamenti innovativi e studiati. Adora cucinare il pesce, il suo piatto forte è il risotto con le capesante e lime.

valentina-colleoni

 

NADIA CUFFARO

Nadia arriva da Saarlouis (Germania) dove è nata nel 1980 ma vive a Milano dove da cinque anni gestisce un ristorante. La nonna le ha insegnato a cucinare, e da oltre 13 anni lavora come cuoco. Ha cominciato come lavapentole, tagliando patate e sbucciando cipolle in Germania, ora sogna di portare il suo ristorante al top. La sua cucina è ricercata, elegante, attenta a ogni particolare, tanto da scegliere personalmente le materie prime.

nadia-cuffaro


FATIMA EZZAHRA HAMDI

Nata a Casablanca nel 1987, Fatima vive a Milano dall’età di 6 anni dove prima ha frequentato la scuola alberghiera per poi iscriversi all’università dove si sta laureando in Media e Giornalismo. Amante della sperimentazione ai fornelli, ha lavorato come aiuto cuoco in cucina e il piatto più strano che ha cucinato è stato un filettino di manzo impanato con pistacchi e crema di fragole.

fatima-hezzara

 

FRANCESCO MASCHERONI

Classe 1978, nato a Tradate, vive a Varese ma lavora come cuoco  in un ristorante di Milano. L’amore per la cucina gli è stata trasmessa dalla nonna.  Una grande passione per la moto, Francesco è sposato e con un figlio in arrivo. La sua cucina è strettamente tradizionale, la sua specialità il risotto, ama cucinare con un sottofondo musicale soul.

francesco-mascheroni

 

GIOVANNI MODUGNO

Nato a Milano nel 1974, Giovanni vive a Gambolo (Pavia), lavora come cuoco in un famoso locale di un gruppo musicale italiano degli anni ’60. Adora cantare e cucinare, il suo repertorio è rap & pop mentre la sua cucina lo vede protagonista nei primi piatti. Il piatto più strano da lui preparato è stato un risotto dolce salato e piccante, frutta e affumicato.

giovanni-modugno

 

MARCO MIUCCIO

41 anni, maresciallo della Guardia Costiera di servizio alle Isole Eolie, Marco è amante della cucina del buon cibo, iscritto a Slow Food.

marco-miuccio

 

MARIA PAOLA MOSCA

Classe 1957, Maria Paola è nata e vive a Milano. Ex giornalista di un famoso settimanale televisivo italiano, ora è casalinga e mamma. La passione per la cucina arriva dalla nonna, e dall’età di 16 anni si diletta ai fornelli. Il marito è proprietario di un’enoteca e lei lo aiuta, soprattutto per la mise en place. Il suo piatto forte? I dolci al cucchiaio.

maria-paola-mosca

 

MONICA NERI

Nata a Besnate nel 1984, Monica fin da piccola ha avuto  una passione per la cucina che coltiva in modo particolare con gli amici a casa. Ha frequentato l’alberghiero di base anche se poi ha scelto l’indirizzo sala. In cucina ama sperimentare, soprattutto con gli antipasti e adora cucinare i piatti asiatici.

monica-neri

 

MONICA PAVIERA

Classe 1970, Monica è nata e vive a Milano. Ex responsabile marketing e commerciale in un’azienda, ha dato una svolta alla sua vita diventando pasticcera. Di origine siciliana, è sposata e mamma di una bambina di 11 anni. la sua specialità sono i macarones, e adora seguire la cottura seduta davanti al forno.

monica-paviera

 

ANTONIO TODISCO

Giovane cuoco pugliese di 22 anni, Antonio arriva da Barletta. Si definisce una persona solare che affronta ogni difficoltà con il sorriso. La cucina è la sua unica passione fin da quando era piccolissimo.

antonio-todisco

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *