Dal 3 novembre torna Bourdain su laeffe con “Senza prenotazione”, 32 puntate in prima tv

Sul passaporto, alla voce professione, ha scritto: “Scrivo, viaggio, mangio e di queste cose non mi sazio mai”. Lui è Anthony Bourdain, la sua fama di globetrotter del gusto lo precede e dopo il successo...

Sul passaporto, alla voce professione, ha scritto: “Scrivo, viaggio, mangio e di queste cose non mi sazio mai”. Lui è Anthony Bourdain, la sua fama di globetrotter del gusto lo precede e dopo il successo di Cucine Segrete torna lunedì 3 novembre, ore 18.50, su laeffe (canale 50 dtt e tivùsat, 139 sky) con Anthony Bourdain – Senza prenotazione, settima e ottava stagione, 32 puntate, in prima tv assoluta.

E in Senza prenotazione per Bourdain il tour del gusto è veramente globale con un approccio sempre più schietto e amante dell’avventura: daVienna al Giappone, dal deserto degli Stati Uniti a Lisbona e dalla Finlandia a Kansas City, non c’è rotta impervia o difficoltà che lo trattenga. Lo chef parte alla scoperta delle Culture che animano il mondo, incontrandole tra pentole e fornelli e non solo, per raggiungere il cuore pulsante della loro quotidianità, del loro stile di vita culinario e non.

Uno stile, quello di Anthony Bourdain – Senza prenotazione che ha fatto scuola, aprendo di fatto un filone televisivo e addirittura vincendo un Emmy Award nel 2007 per la puntata girata a Beirut dove lo chef rimase intrappolato nel bel mezzo della terza guerra israelo-libanese,  filmando tutto, dalla cucina locale agli Hezbollah, dall’estenuante attesa nascosto in albergo, alla liberazione pe