Su Sky Atlantic HD “Il racconto del reale”

Eventi che cambiano gli equilibri internazionali o sconvolgono per sempre le vite di comunità e famiglie. Storie che accadono così velocemente che non riusciamo ad afferrarle fino a che non hanno già dispiegato il loro...

Eventi che cambiano gli equilibri internazionali o sconvolgono per sempre le vite di comunità e famiglie. Storie che accadono così velocemente che non riusciamo ad afferrarle fino a che non hanno già dispiegato il loro effetti.

A volte, comprendere significa partecipare. Solo un linguaggio diverso, che metta al centro i fatti e non la voce di chi racconta, con una narrazione immediata e senza filtri, con gli occhi dei protagonisti, è ciò che può portare al cuore di una realtà tanto mutevole quanto sfuggente.

Nasce così IL RACCONTO DEL REALE, un nuovo appuntamento settimanale di Sky: un ciclo di film che debutterà in seconda serata il 13 novembre su Sky Atlantic HD e su Sky On Demand. Un racconto senza mediazioni, che mette a fuoco i fatti per capirli davvero. I docu-film – alcuni dei quali sono Produzioni Originali Sky – hanno in comune un linguaggio vicino a quello cinematografico e delle migliori serie televisive.. Raccolte in un unico filone di programmazione, queste produzioni portano la firma di personalità del mondo della cultura e del giornalismo, tra cui Mauro Parissone, Ambrogio Crespi, Michele Bongiorno, Mimmo Calopresti, Luigi Prieto, Beatrice Borromeo e Bill Emmot,

I temi toccati sono quelli di più stringente attualità: dall’elezione del 45esimo Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, raccontata in DISUNITED STATES OF AMERICA, docu-film prodotto da Sky e girato dallo spagnolo Luis Prieto, al boom della chirurgia estetica. Dal miraggio del Mediterraneo come porta d’Europa per i migranti, alla vita in carcere vista con gli occhi degli ergastolani, fino a una giornata di sport che si trasforma in cronaca nera.

Protagonista assoluta di questo ciclo è la realtà, raccontata con uno stile che si allontana dai tradizionali linguaggi del documentario e dalla tecnica dell’inchiesta, pur mantenendone il rigore, per un pubblico abituato ai canoni del moderno storytelling.

Si parte domenica 13 novembre alle 23.15 su Sky Atlantic HD (e in contemporanea su Sky TG24 Active Eventi) con L’ULTIMO STADIO. Il film, prodotto dalla 42° Parellelo di Mauro Parissone,racconta la finale di Coppa Italia Fiorentina – Napoli del 3 maggio 2014 a Roma, durante la quale fu ucciso il tifoso Ciro Esposito, con le voci e le immagini registrate da telefonini dei tifosi e telecamere della polizia, fuori e dentro lo stadio. Il racconto entra senza mediazione tra i gruppi ultras e le forze dell’ordine con la soggettiva di chi è in prima linea tra il fumo dei lacrimogeni, in mezzo agli scontri, nelle sale operative delle forze dell’ordine, mentre l’occhio dell’elicottero della Polizia di Stato segue tutto dall’alto.

Tutt’altro il tema del secondo “Racconto del reale” in programmazione domenica 20 novembre, SELFIE-SURGERY – VORREI ESSERE IL MIO AVATAR. Il film, firmato da Beatrice Borromeo, osserva la moda che si sta affermando tra i più giovani, di modellare il proprio fisico come quello dei propri avatar digitali.  Un docu-film che indaga sulle ferite e le sorprese che accompagnano la ricerca del nuovo “io” e i contesti sociali in cui tutto ciò sta prendendo piede.

La domenica successiva, 27 novembre, è la volta di COME È PROFONDO IL MARE. In questo secondo film di Parissone,immagini esclusive dal fondo del Canale di Sicilia che descrivono un naufragio con gli occhi di chi non ce l’ha fatta. Il film si apre con il recupero a 370 metri di profondità del barcone affondato il 18 aprile 2015: morirono 970 migranti. Il rac