Il Presidente regionale dell’Associazione Consumatori Siciliani, Calabria Nicola Tindaro, ha sottoscritto la convenzione stipulata dal CO.RE.COM Sicilia, le Associazioni di categoria degli Artigiani installatori, le Associazioni dei consumatori riconosciute dalla Regione Siciliana, ai sensi della L.R. 7/94 e il Servizio 6° della Segreteria Generale della Regione Siciliana – Tutela dei consumatori, che predispone un’ipotesi di costo indicativo per gli interventi di base, relativi alla ricezione della televisione digitale terrestre, con prezzi equi e tendenzialmente uniformi.

In base all’accordo firmato le imprese sono tenute a rispettare i costi delle prestazioni di base concordati tra le Associazioni degli impiantisti e quelle dei consumatori, le cui specifiche sono contenute nel Codice etico allegato che fa parte integrante della convenzione.

Il cliente, in caso di inosservanza del codice etico, entro dieci giorni dell’avvenuta prestazione, può presentare una segnalazione direttamente alle Associazioni di categoria e/o al Corecom Sicilia e/o alle Associazioni dei Consumatori, relativa alla non conformità dell’intervento, al fine di monitorare il rispetto della presente Convenzione.

A differenza delle altre regioni dove il digitale terrestre è stato un costo non indifferente per gli utenti, in Sicilia grazie alla convenzione i costi sono stati dimezzati a favore degli utenti finali. Il tutto sarà presentato nella conferenza stampa di giorno 22 che si terrà a Palermo nella sede degli uffici della Presidenza di via Generale Magliocco.



Fonte : Parcodeinebrodi

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.