Il governo italiano sembra intenzionato ad anticipare i tempi per l’avvio del digitale terrestre in Sicilia dal 2012 al 2011. Lo dice una lettera del ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani indirizzata al governatore Raffaele Lombardo.

L’isola però sembra non essere pronta ad un tale repentino cambiamento, in particolare in certe zone ancora non si è attrezzati, alcuni condomini non hanno modificato le antenne, e molte emittenti private non hanno i fondi per cambiare tutti i ripetitori entro l’anno. “La Sicilia è impreparata ed occorre evitare disservizi agli utenti” – dichiara il presidente del Corecom Sicilia Ciro Di Vuolo alla Repubblica. Dal governo regionale ancora nessuna risposta, ma Lombardo probabilmente aiuterà il ministro Romani se in cambio otterrà lo sblocco dei Fondi Fas dice il quotidiano di Roma.

Fonte: Blog Sicilia

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.