Sono già oltre mezzo milione, per la precisione 516 mila, i cittadini toscani che, a questo momento, sono stati interessati al passaggio al digitale terrestre. E’ il dato comunicato dalla Sala operativa istituita dalla Regione Toscana e dall’Uncem che, tra le altre cose, sta supportando i Comuni in ognuna delle fasi necessarie a ripristinare gli impianti che ripetono il segnale televisivo dove non arrivi direttamente con la diffusione del segnale irradiato dalle emittenti nazionali.
La cifra fornita dalla Sala riguarda l’attività svolta dall’8 al 16 novembre, ma le due giornate più rilevanti saranno quelle di oggi e domani, venerdì, quando la popolazione interessata ammonterà a circa 3 milioni di cittadini.

Intanto è stato calendarizzato per la giornata del 19 novembre il passaggio al digitale terrestre per i comuni della Lunigiana, originariamente previsto per lo scorso 7 novembre e poi sospeso per l’emergenza alluvione.
Il switch-off interesserà i territori dei comuni di Aulla, Bagnone, Casola in Lunigiana, Comano, Filattiera, Fivizzano, Licciana Nardi, Minucciano, Mulazzo, Podenzana, Pontremoli, Tresana, Vagli Sotto, Villafranca in Lunigiana. E’ quanto ha reso noto il ministero.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha comunicato alla Sala Operativa switch off UNCEM –Regione Toscana che nella Giornata del 19 Novembre è calendarizzata la transizione al Digitale della Lunigiana, originariamente prevista per il 7 Novembre, nei seguenti Comuni: Aulla, Bagnone, Casola in Lunigiana, Comano, Filattiera, Fivizzano, Licciana Nardi, Minucciano, Mulazzo, Podenzana, Pontremoli, Tresana, Vagli Sotto, Villafranca in Lunigiana.

“Stiamo lavorando per permettere che si verifichino meno disagi possibili per le popolazioni, soprattutto quelle più anziane dei Comuni della Lunigiana interessati dall’alluvione, e per questo abbiamo subito mobilitato i Sindaci dei Comuni di Aulla, Bagnone, Comano, Zeri, Pontremoli che, con la Sala Operativa, lavoreranno intensamente sin dalle prossime ore per trovare soluzioni adeguate. È quanto ha dichiarato il Presidente di UNCEM Toscana Oreste Giurlani dopo aver appreso della conferma dello Switch off per la Lunigiana per sabato 19.

“Purtroppo non c’è stato ulteriore rinvio, ma cercheremo di limitare le difficoltà e i disagi – ha continuato Giurlani – e cercheremo di prevenire o tamponare le eventuali situazioni critiche, anche perché la situazione dovuta alla calamità è ancora grave, e non ci si può permettere, nelle zone alluvionate di non vedere la tv”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here