RTTR, la tv che trasmette Servizio Pubblico in Trentino Alto Adige, questa notte ha subito un attentato ai propri tralicci e la zona è ora sotto sequestro. Si tratta del secondo attentato nel giro di una settimana ad emittenti del circuito.

Ricordiamo infatti che già la settimana scorsa gli impianti trasmissivi di TeleLombardia sulla Roncola sono stati rubati proprio nel giorno di trasmissione di Servizio Pubblico.

UPDATE: Andrà regolarmente in onda questa sera il programma ‘Servizio pubblico’ di Michele Santoro, nonostante l’attentato incendiario ai ripetitori in Trentino. A precisarlo, in una nota, è l’emittente trentina Rttr, dai cui ripetitori va in onda la trasmissione. Rttr precisa di riuscire a trasmettere regolarmente da tutti gli impianti. L’emittente spiega poi che l’attentato di ieri sera, ha visto presi di mira “due impianti con due ordigni incendiari collegati a dei timer. Uno di proprietà della società TowerTel che è andato completamente distrutto e serviva i canali di Radio Maria, Radio Dimensione Suono e la telefonia di Brennercom e Vodafone. L’altro è della società Op.Im, editore di Rttr, TvAlpi,Rtt, Terra Trentina ,Rtt music tv, ed e stato solo parzialmente coinvolto, dal momento che l’innesco incendiario non si è azionato ed è stato disinnescato dagli artificieri della polizia”. I danni, a quanto viene riferito, sono ancora da quantificare e l’emittente conferma che i carabinieri hanno messo sotto sequestro la zona dell’attentato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here