Gli under 35 rappresentano quasi il 30% del corpo elettorale, ma nelle Istituzioni nazionali e locali sono sottorappresentati. Al primo voto (18-24) i ragazzi si dicono molto interessati alla politica e sono la fascia demografica che vota di più, ma già al secondo voto son quelli che vanno meno alle urne e si dicono molto sfiduciati.

L’affermazione che il futuro del nostro Paese passi dalle opportunità che diamo ai giovani e dalla valorizzazione delle loro potenzialità è ormai più che abusata.

Con “Io V(u)oto” MTV Italia vuole aiutare i giovani a guardare al futuro in maniera più fattiva e concreta, senza rinunciare mai ai sogni. Per non lasciare che il futuro dei ragazzi venga deciso da altri, l’invito di MTV Italia è quello di mettersi in gioco, prima di tutto andando a votare e poi imparando a far politica iniziando dalla scuola, dai consigli di classe, per arrivare magari un domani fino al Parlamento. Perchè se i giovani italiani non iniziano a costruirsi il loro futuro, nessuno lo farà per loro. E nel lungo percorso di “formazione alla partecipazione” MTV Italia è al loro fianco.

L’obiettivo di IO V(U)OTO e’ dunque quello di informare, fornire gli strumenti, invitare a partecipare, creare empatia, investire sui ragazzi, dare loro l’opportunità.
Attraverso il sito www.mtv.it/iovoto i ragazzi possono cosi’ scoprire in modo semplice ed immediato cosa vuol dire e come si fa’ per partecipare attivamente alla vita politica, quali sono le occasioni dove poter far sentire la propria voce e come esercitare il proprio diritto di espressione e di partecipazione.

Il VOTO e’ infatti la prima forma di partecipazione attiva che mtv.it/iovoto sostiene. In qualunque momento sia necessario votare, dal Consiglio di Classe al Parlamento, dal referendum all’elezione del primo cittadino delle città, votare è indispensabile perchè è importante non rinunciare mai al proprio diritto di scegliere chi ci rappresenta e possa rispondere alle nostre richieste.
Ma il voto non è il solo strumento a disposizione, perché senza aver paura di mettersi in gioco, con tenacia e pazienza si può essere i diretti protagonisti di questo cambiamento anche candidandosi in altri organi: dal consiglio di classe fino al Parlamento, chiunque può essere la persona giusta per costruire una nuova classe politica, per essere il nuovo Sindaco della propria città o più semplicemente il Rappresentante del proprio Istituto. L’intento è dunque far capire ai ragazzi che la politica è una vocazione, una professione e che impegnarsi fin da giovani è il solo modo per poter creare un vero ricambio generazionale della nostra classe dirigente.

Ecco dunque che Io Voto vuole essere uno strumento a disposizione di tutti.  Sul sito www.mtv.it/iovoto si possono trovare tutte le informazioni di cui si ha bisogno: da come a quando si vota, a come è possibile candidarsi, cosa bisogna fare, che requisiti sono necessari. Ma non solo. In una sezione speciale del sito, “Io voto perché”, si possono esprimere le proprie motivazioni sul perché si vota.

Molti i ragazzi che hanno già aderito all’iniziativa: Lorenzo, ad esempio, vota “per credere ancora che si possa scegliere” o William che vota “per non lasciare agli altri il mio diritto di rappresentarmi e perché interi popoli nel mondo lottano per questo diritto a loro negato”.
L’iniziativa di Mtv Italia ha trovato risposta e sostegno anche da parte diversi artisti che nei video presenti sul sito dedicato esprimono la loro opinione:
MAX PEZZALI racconta: “per lungo tempo non ho votato perché non mi sentivo rappresentato dalle forze politiche che erano nelle liste per le quali potevo esprimere una preferenza. Oggi però ho capito che non si può avere la perfezione… quello che dobbiamo fare tutti insieme, ognuno con il proprio voto, un uomo un voto, una donna un voto, è votare qualcuno che rappresenti il più possibile il mondo che noi vorremmo. Non sarà esattamente così, nessuno lo racconterà esattamente come vogliamo, ma qualcuno che perlomeno ci si avvicina”.
BOOSTA dei Subsonica: “il voto e’ un bene della democrazia. La democrazia è costata tanto sacrificio, tanti sforzi, tanto sangue quindi il modo migliore per onorarla è andare a votare”.
PIER dei Velvet: “voto perché fin da quando sono piccolo, da quando ero bambino e andavo a scuola e non funzionavano le cose o la professoressa era cattiva, non ho mai amato il fatto di dire soltanto che le cose non andassero bene. Penso che la soluzione sia quella di impegnarsi e di votare qualcuno che possa fare le nostre veci se lo si trova, se non lo troviamo le possiamo fare da soli le nostre veci…però importante e’ partecipare perché se non si partecipa poi non ci si può lamentare”.

NOEMI: “voto perchè non riesco a non dire la mia e credo che sia importante toccare con mano cosa e’ la democrazia. E’ un grande privilegio ma anche un grande onere quindi… votate!”.

E’ arrivato dunque per i ragazzi italiani il momento di mettersi in gioco e di prendere in mano il proprio futuro, Mtv Italia, come sempre, è al loro fianco!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here