Gruppo Eurosport: l’audience cresce a doppia cifra nei primi cinque mesi del 2012

Gli ascolti delle televisioni del Gruppo Eurosport mettono a segno un aumento dell’11% nei primi cinque mesi del 2012 rispetto al 2011. Nel contesto di un’offerta televisiva sempre più variegata, gli spettatori preferiscono Eurosport per...

Gli ascolti delle televisioni del Gruppo Eurosport mettono a segno un aumento dell’11% nei primi cinque mesi del 2012 rispetto al 2011. Nel contesto di un’offerta televisiva sempre più variegata, gli spettatori preferiscono Eurosport per la ricchezza della programmazione in diretta, per le analisi degli esperti e per la qualità della produzione.

Nonostante la sempre più forte competizione diretta a garantirsi il tempo e l’attenzione degli spettatori, causata dall’aumento dei generi televisivi e dalla diffusione di dispositivi multi-screen, Eurosport si è ritagliata un posto di primo piano nelle preferenze del pubblico, facendo registrare nel primo semestre dell’anno un incremento dell’audience complessivo pari al +7% per Eurosport e del +37% per Eurosport 2.

Questo risultato premia l’ampia offerta in diretta e la copertura di qualità di una prima parte dell’anno ricca di grandi eventi sportivi, come la Coppa d’Africa, gli Australian Open, il ciclismo internazionale e la parte finale della stagione degli sport invernali, oltre a contenuti specifici dedicati ad alcuni mercati locali (come la MotoGP, la Bundesliga e la Coppa Davis).

In termini di risultati nazionali, la crescita di ascolti maggiore è stata registrata in Polonia con un aumento del 43%, seguono l’Italia con un incremento dell’ascolto medio del 25% e la Francia con +22%, la Romania con +12%, l’Olanda e il Regno Unito con +11% e Svezia con +9%.

Questi risultati si sono tradotti in ottime performance in termini di reach[1] di spettatori per i principali eventi sportivi trasmessi nei primi mesi del 2012. L’emozionante edizione 2012 degli Australian Open ha catalizzato l’att