Switch off in Maremma: preoccupazioni e richieste Comunità Montana

Colline Metallifere: L’Assemblea della Comunità Montana Colline Metallifere, all’unanimità, ha deliberato un ordine del giorno sul passaggio dalla televisione analogica al digitale terreste. “Considerato che – si legge nel documento – la diffusione della rete...

Colline Metallifere: L’Assemblea della Comunità Montana Colline Metallifere, all’unanimità, ha deliberato un ordine del giorno sul passaggio dalla televisione analogica al digitale terreste. “Considerato che – si legge nel documento – la diffusione della rete televisiva terrestre, pubblica e privata, costituisce una prerogativa fondamentale per la crescita economica, sociale e culturale di una comunità, essendo uno degli strumenti fondamentali per la diffusione dell’informazione, della cultura e del sapere; considerato che il diritto all’informazione e al pluralismo è uno dei diritti fondamentali di ogni cittadino, tanto che lo Stato ha in vigore un contratto di servizio con la RAI affinché raggiunga la quasi totalità della popolazione.

La RAI in ragione di questo contratto, ha storicamente privilegiato investimenti a partire dalle aree più densamente abitate, con difficoltà di ricezione delle trasmissioni proprio nelle aree montane e marginali della nostra regione, portando i Comuni a dover ricercare a proprie spese, soluzioni autonome di ripetizioni del segnale televisivo, come previsto dalla legge.

Considerato che nei nostri territori sono presenti Emittenti Nazionali e Locali che costituiscono una ricchezza informativa a disposizione di tutto il territorio, ed in particolare la presenza delle Emittenti Locali consente la diffusione di informazioni che altrimenti sarebbero escluse dalle Emittenti Nazionali. Tali piccole televisioni, con la loro attività, consentono di dare voce anche ai territori più deboli, come quel