Schermi bui, addio. Per i comuni di Cison, Miane e Tarzo la regione ha stanziato 75mila euro per “riportare” il segnale televisivo in tutte le case, anche in quelle delle zone montuose. Con il passaggio al digitale terrestre, lo scorso fine novembre, alcune zone dell’alta marca trevigiana erano rimaste al buio: insufficienti i ripetitori installati.

Da qui il bando regionale a cui hanno deciso di partecipare i tre comuni per riportare la tv nelle case dei cittadini. Con i 75mila euro i comuni di Cison, Miane e Tarzo potranno acquistare e installare nuovi trasmettitori.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.