Migliaia di aspiranti guerrieri si sono sfidati per aggiudicarsi uno dei duecento posti a disposizione per partecipare alla gara più faticosa della loro vita! Nelle numerose edizioni internazionali solo 6 concorrenti, 4 giapponesi e 2 americani, sono riusciti ad arrivare alla fine e conquistare il titolo. Riuscirà l’Italia a incoronare il suo Ninja Warrior?

Domani alle 21:15 in Prima TV sul canale NOVE la finale di “NINJA WARRIOR”, uno dei fenomeni televisivi degli ultimi anni che ha debuttato in Italia il 16 ottobre. A guidare i duecento aspiranti Ninja nelle durissime prove, quattro conduttori d’eccezione: il maestro d’ironia e critiche mordaci Gabriele Corsi, la cintura nera d’interviste Carolina Di Domenico, l’inarrestabile commento tecnico di Massimiliano Rosolino e il conduttore contro ognilimite Federico Russo.

Format internazionale, nato in Giappone ed esploso in America su Nbc, è reduce dal successo in Francia (TF1) e in Germania (RTL).

“NINJA WARRIOR” è una grande sfida a ostacoli in cui persone con la passione per lo sport affrontano difficili prove fisiche. Per superare gli ostacoli, che dalle qualificazioni alla finale cambiano diventando sempre più spietati, i concorrenti hanno bisogno di forza, resistenza, agilità e capacità di concentrazione.

Dieci appuntamenti in totale, suddivisi in 5 qualificazioni, due quarti di finale, due semifinali e una finale: in ogni puntata di qualificazione solo 15 dei 40 concorrenti passeranno ai quarti di finale. In 40 si giocheranno la semifinale e solo i migliori 20 si sfideranno per conquistare il tentativo di scalare una fortezza di 24 metri, il leggendario Monte Midoriyama.

Al vincitore il titolo di primo Ninja Warrior italiano e un viaggio a Las Vegas per due persone, per assistere come ospite d’onore alla finale di Ninja Warrior USA.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.