Wild America: i bizzarri segreti delle creature che popolano l’America

Dal rarissimo pipistrello dell’Ecuador con una lingua più lunga del corpo, al vorace topolino del deserto di Sonora in California che può uccidere prede due volte più grandi di lui. Dai mufloni delle Montagne Rocciose–...

Dal rarissimo pipistrello dell’Ecuador con una lingua più lunga del corpo, al vorace topolino del deserto di Sonora in California che può uccidere prede due volte più grandi di lui. Dai mufloni delle Montagne Rocciose– che sopravvivono a cruenti combattimenti a colpi di testate solo grazie al doppio strato osseo che ne protegge il cervello, ai delfini rosa del Rio delle Amazzoni, i cui esemplari maschi competono per le femmine portando in dono oggetti come rami e facendone bella mostra con piroette  nell’acqua: l’America è una terra ricca di incredibili sorprese. 

WILD AMERICA, in onda su Nat Geo Wild (canale 409 di Sky) domenica 17 e 24 giugno con due episodi a partire dalle 18:00, racconta attraverso immagini mozzafiato le storie delle creature che popolano questo continente e della loro lotta per la sopravvivenza nelle condizioni climatiche più avverse.Due anni di riprese, centinaia di chilometri percorsi tra l’Alaska e la Patagonia, sofisticate telecamere ad alta definizione, immagini aeree, subacquee e in slow-motion  per catturare il fascino naturale di montagne, coste, deserti e foreste e i bizzarri segreti degli animali che le popolano.

Nel primo episodio, le immagini mai viste prima di una rara specie di pipistrello impollinatore. Grande solo 6,35 centimetri e con una lingua di 8,9, è stato scoperto nel 2005 nelle foreste delle Ande ecuadoregne ed è il mammifero con la lingua più lunga in rapporto al proprio corpo (in proporzione è come se un uomo