Oltre il digitale terrestre (di cui è prossimo l’avvio anche in Calabria), la banda larga, la radio digitale, la comunicazione internet tv, insomma: tutte le nuove frontiere della comunicazione, dischiuse dall’implementazione dei più moderni sistemi tecnologici, saranno al centro del convegno che si terrà venerdì 23 settembre, alle ore 10.30, nell’Auditorium Nicola Calipari di Palazzo Campanella, promosso dal Corecom Calabria (Comitato regionale per le comunicazioni).
“Le nuove frontiere della comunicazione. Traguardi e prospettive per il Sud”, questo il tema del simposio voluto dalla Presidente, Silvia Gulisano e dai componenti dell’organismo, Mario Campanella ed Alessandro Manganaro.

Un’iniziativa di conoscenza e divulgazione su temi di straordinaria attualità che si articolerà in due fasi per concludersi nella tarda mattinata con il “Question Time” che vedrà protagonisti rappresentanti politici ai massimi livelli dei diversi schieramenti ed esperti del settore. Alessio Butti (senatore del Pdl), Roberto Rao (deputato Udc), Vincenzo Vita (senatore del Pdl) e Luciano Sardelli (deputato Responsabili), tutti componenti della Commissione di Vigilanza RAI, si sottoporranno alla raffica di domande degli operatori dell’informazione.

In apertura sono previsti i saluti dei Presidenti della Giunta e del Consiglio regionali, Giuseppe Scopelliti e Francesco Talarico; a seguire, l’introduzione dei lavori, affidata all’avvocato Silvia Gulisano, Presidente Co.Re.Com Calabria. Ai lavori del convegno (moderati da Maria Pia Caruso, Dirigente Ufficio Gabinetto AGCOM) interverrà l’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni ai massimi livelli – AGCOM. A seguire, le relazioni di Daniele Gambarara, Docente Scienze della Comunicazione-Università della Calabria, Sergio De Julio, Presidente Terziario Avanzato Assindustria-Cosenza e Raffaele Barberio, Direttore Key4biz.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here