Mediaset: approvato Bilancio 2011, utile netto cala a 176,2 mln | Digitale terrestre: Dtti.it

È arrivato l’ok del governo che ha permesso a Mediaset di convertire il MUX 3 dalla tecnlogia DVB-H a DVB-T.

Attualmente sono trasmesse solo emissioni di test ma è probabile che a breve vi saranno delle novità. La trasmissione avviene sulla frequenza UHF 38.

Tutti ci auguriamo il ritornoo delle versioni +1 di Canale5, Italia1 e Rete4. Addio DVB-H.

mediaset-logo

 

 

 

 

1 COMMENTO

  1. “L’Antitrust, presieduta da Giovanni Pitruzzella, ha però imposto a Elettronica Industriale (l’operatore che lavora per Mediaset per la gestione di torri e frequenze) delle limitazioni: per non alterare gli attuali equilibri del mercato pubblicitario tv italiano, il mux 3 Mediaset non dovrà contenere nuovi canali in chiaro, e non potrà ospitare nuovi canali “time shifted” (quei canali ritardati di una o più ore rispetto alla normale programmazione). La frequenza tv potrà invece contenere versioni dei canali esistenti di Cologno Monzese in HD o in DVB-T2, potrà trasmettere vecchi e nuovi canali pay Mediaset, e infine potrà ospitare canali di terzi in chiaro e a pagamento.
    Mediaset, secondo le disposizioni dell’Autorità, non dovrà in ogni caso aumentare attraverso il nuovo mux l’offerta free: se un canale in chiaro verrà spostato da un altro mux al nuovo, lo spazio libero sul vecchio multiplex non potrà essere sfruttato per un nuovo canale free.”

    (da Italia Oggi)

    Ergo, dubito che la cosa porterà al ritorno dei canali +1.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here