Dahlia, l’emittente tv a pagamento che aveva in esclusiva le partite di serie B e alcune di A per il digitale terrestre, sarebbe stata portata al fallimento anche a causa della pirateria via Internet. È questa la tesi della Polizia tributaria di Cagliari che ha chiuso agli utenti italiani Btjunkie, un sito che fornisce oltre a musica, film e videogiochi di provenienza legale ma anche link per vedere materiale piratato. Tra cui le partite del Cagliari. Per questo la Polizia cagliaritana ha chiamato l’operazione di chiusura del sito Btjunkie «poisonouos Dahlia» ossia la Dahlia avvelenata. Secondo qualcuno il giro d’affari del sito, ormai invisibile in Italia, sarebbe di 3,5 milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here