piersilvio_berlusconi”Il 2013 sara’ l’anno zero della nuova Mediaset” col taglio dei costi e nuovi programmi per battere la crisi. Cosi’ il vicepresidente di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, in un’intervista a “La Stampa”. “Dopo tante iniziative di sviluppo, possiamo razionalizzare – afferma -.

In tre anni, Mediaset costera’ 450 mln in meno all’anno rispetto al 2011. Abbiamo agito su tutto: strutture, costo dei diritti, dei programmi, degli studi, delle star. E’ stata dura ottenere efficienza ovunque ma ci stiamo riuscendo: per esempio, le nuove fiction, a parita’ di qualita’, costeranno il 30% in meno a serata”.

Per quanto riguarda i programmi, Berlusconi junior precisa che per Italia 1 “punteremo con decisione sull’intrattenimento autoprodotto” e “oseremo anche con prodotti meno sicuri sul piano degli ascolti pur di sperimentare nuovi linguaggi”; “Retequattro sara’ sempre piu’ ricca di informazione, talk show e approfondimenti” ed e’ in arrivo “un altro programma di attualita’ in prima serata”.

Infine, per Canale 5, che “e’ gia’ molto forte”, “puntiamo a mantenere elevato il tasso di qualita’, quantita’ e modernita’. Sarebbe ideale avere costantemente una settimana con 4 prime serate di intrattenimento e 2 o 3 di fiction italiana”. “Il Grande Fratello, rinnovato, resta eccome”, assicura il vicepresidente.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.