Venerdì scorso, davanti al notaio Giuseppe Calagiori di Milano, è stato firmato un accordo storico che cambierà le strategie comunicative della Lega Calcio. Maurizio Beretta per la A ed Andrea Abodi della B, come sottolinea ‘La Gazzetta dello Sport’, hanno dato il via alla Tv ufficiale della Lega, con un aumento di capitale da 550mila euro a 6,2 milioni di euro.

Immediatamente verrà aperto un canale sul digitale terrestre dove si colmerà il vuoto lasciato da Dahlia Tv (fallita a gennaio), con Mediaset Premium che di conseguenza non rimarrà in regime di monopolio. Per il futuro, inoltre, è previsto il passaggio sul satellitare, dove in questo momento è la sola Sky a farla da padrone.

Un mossa decisiva realizzata in collaborazione con l’advisor Infront, con l’obiettivo di tenere alto il valore del diritti televisivi. A breve uscirà il bando per la vendita dal 2012 al 2015, con i presidenti che ritengono che non si possa scendere sotto il miliardo di euro d’introito all’anno.

Le due Leghe, tuttavia, non accetteranno offerte al ribasso se le tv non arriveranno a questo totale, contrapponendo l’emissione diretta sul proprio canale. Sia Beretta che Abodi, infatti, sono certi che con i diritti del calcio una nuova tv riesce a lanciarsi, ma senza il calcio le piattaforme attuali non possono sopravvivere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here