Antenne Rai, i cittadini della Valle del Mugnone possono tirare un sospiro di sollievo: ora l’accordo c’è. I proprietari del terreno a Sant’Andrea a Sveglia dove è situato il ripetitore tv della Rai e l’azienda Rai Way hanno trovato un’intesa. Verrà, così, prorogata a fine anno la dismissione degli impianti, quando sarà attivato il digitale terrestre, a quel punto, infatti, per ricevere i canali Rai non sarebbe necessaria nessuna operazione.

“Sono soddisfatto di come si è sviluppata questa vicenda, un accordo che rispetta i diritti degli utenti – afferma Fabio Incatasciato, sindaco di Fiesole – Ringrazio sia gli operatori di Rai Way che si sono dimostrati disponibili sia i proprietari del sito che hanno accettato di rimandare lo smantellamento del ripetitore”.

I cittadini residenti nelle località di Caldine, Bersaglio, Pian del Mugnone, Querciola e quelli che abitano lungo via Bolognese potranno, quindi, continuare a vedere i canali Rai senza dover apportare modifiche alle proprie antenne.
L’accordo fra i privati e l’Azienda è arrivato dopo che è era stato annunciato lo smantellamento a breve della postazione ripetitrice tv della Rai in seguito alla scadenza del contratto d’affitto.

In tal caso, infatti, i cittadini di Caldine (e in particolare di Mimmole), Bersaglio, Pian del Mugnone, Querciola e quelli che abitano lungo via Bolognese avrebbero dovuto modificare l’orientamento dell’antenna o, in alcuni casi, installarne una nuova.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here