‘Con il passaggio al digitale terrestre sono aumentati notevolmente i compiti di controllo sulle emittenti televisive senza contare i nuovi compiti legati alla tutela dei consumatori nei confronti dei gestori telefonici ma, nonostante cio’, il personale e’ sempre lo stesso e i fondi a disposizione diminuiscono: nel 2011 sono 350.000 euro mentre l’anno scorso erano 600 mila”.

Questo, in sintesi, l’allarme lanciato dai vertici del Corecom veneto (Comitato Regionale delle Comunicazioni), il presidente Alberto Cartia e il vicepresidente Giovanni Gallo, che hanno illustrato oggi alla commissione Affari istituzionali dell’assemblea regionale la relazione sull’attivita’ svolta nel 2010.



Fonte : Asca

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.