‘Con il passaggio al digitale terrestre sono aumentati notevolmente i compiti di controllo sulle emittenti televisive senza contare i nuovi compiti legati alla tutela dei consumatori nei confronti dei gestori telefonici ma, nonostante cio’, il personale e’ sempre lo stesso e i fondi a disposizione diminuiscono: nel 2011 sono 350.000 euro mentre l’anno scorso erano 600 mila”.

Questo, in sintesi, l’allarme lanciato dai vertici del Corecom veneto (Comitato Regionale delle Comunicazioni), il presidente Alberto Cartia e il vicepresidente Giovanni Gallo, che hanno illustrato oggi alla commissione Affari istituzionali dell’assemblea regionale la relazione sull’attivita’ svolta nel 2010.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here