Su Rai 1, Giuseppe Fiorello in “Sarò sempre tuo padre”

Tratto da un fatto di cronaca realmente accaduto “Sarò sempre tuo padre”, il film che vede protagonista Giuseppe Fiorello, affronta quello che senza dubbio può essere definito uno dei temi “caldi” dei nostri tempi. E’ la...

Tratto da un fatto di cronaca realmente accaduto “Sarò sempre tuo padre”, il film che vede protagonista Giuseppe Fiorello, affronta quello che senza dubbio può essere definito uno dei temi “caldi” dei nostri tempi. E’ la prima volta che il problema della separazione viene raccontato in una fiction attraverso gli occhi di un padre che proprio a causa della fine del suo matrimonio perde tutto: casa, lavoro, moglie e soprattutto l’affetto del figlio.

E’ la storia di una caduta rovinosa ma anche quella di una rinascita. Racconta il travagliato percorso di un uomo che, travolto da un terremoto emozionale ed economico, trova comunque, dopo aver “toccato il fondo”, la strada per uscire dal buio, per riappropriarsi della propria dignità e riconquistare l’affetto del figlio. A dare volto ed anima ad Antonio, personaggio complesso e sfaccettato, Giuseppe Fiorello che torna su Rai1 dopo strepitosi successi come “La leggenda del bandito e del campione”, “Lo scandalo della Banca Romana” “Il sorteggio” e “La vita rubata” e dopo il fortunato ciclo “Storie di un italiano” che, proprio la scorsa estate, ha riportato sul piccolo schermo le grandi fiction interpretate dall’attore siciliano.

“Sarò sempre tuo padre” è una produzione Rai Fiction-Solaris, per la regia di Lodovico Gasparini. Accanto a Giuseppe Fiorello, Ana Caterina Morariu e Rodolfo Laganà. La sceneggiatura è firmata da Francesco Asioli, Anna Maria Carli e Salvatore Basile con la collaborazione di Giuseppe Fiorello e Lodovico Gasparini. In onda in prima serata su Rai1 martedì 29 e mercoledì 30 novembre.

Le separazioni e i divorzi sono eventi traumatici nella vita delle famiglie, non solo dal punto di vista dei sentimenti e degli affetti, ma anche per quanto riguarda l’aspetto economico.

La separazione abitativa e la definizione della quota di reddito da passare al coniuge pongono spesso problemi di difficile soluzione.

Si assiste così al diffondersi di un fenomeno nuovo.  Sono migliai