Lanciato con successo il satellite SES-6: salgono a 53 i satelliti della flotta SES

Lanciato con successo il satellite SES-6: salgono a 53 i satelliti della flotta SES | Digitale terrestre: Dtti.it

official-launch-photo-SES-6

SES è lieta di annunciare il successo del lancio del satellite SES-6, tramite un vettore ILS Proton Breeze M. Il lancio è stato effettuato il 3 Giugno 2013 alle ore 15:18:31, ora di Baikonur (11:18:31 CET e 05:38:31 EDT). Dopo una missione durata 15 ore e 31 minuti, il  razzo Proton Breeze M ha rilasciato il satellite SES-6 direttamente nell’orbita di trasferimento geostazionaria.

Subito dopo il successo del lancio, SES ha annunciato inoltre la firma di un importante accordo pluriennale di fornitura di capacità con Oi,   gruppo di telecomunicazioni in Brasile. Oi utilizzerà la capacità su SES-6 per offrire servizi Direct-to-Home in Brasile e diventa, con questo accordo, il maggiore utilizzatore del nuovo satellite.

“Grazie al satellite SES-6, Oi avrà a disposizione ulteriore capacità di banda, proprio nel momento cruciale del lancio dei servizi di pay-TV “, ha dichiarato James Meaney, COO (Chief Operating Officer) di Oi. “In questo modo potremo soddisfare rapidamente le richieste degli utenti per una più ampia scelta di canali, molti dei quali in alta definizione”.

“Questo importante contratto di capacità, relativo a gran parte dei transponder in banda Ku del satellite SES-6, permetterà a Oi di lanciare una nuova piattaforma DTH per il mercato brasiliano”, ha affermato Romain Bausch, presidente e CEO di SES. “In un mercato estremamente importante e caratterizzato da una crescita dinamica, questo contratto rappresenta per noi una pietra miliare  e dimostra come i satelliti supportino fattivamente le società di telecomunicazioni nello sviluppo e nella fornitura di servizi ibridi triple play e quadruple play. Dopo la sostituzione anticipata del satellite NSS-806 e l’aggiunta di ulteriore capacità in banda C, l’investimento nel satellite SES-6 evidenzia il nostro impegno nel mercato dell’America Latina e lo sviluppo di un importante bouquet video nella posizione orbitale a 40,5 gradi ovest”.

SES-6 sostituisce il satellite NSS-806 di SES nella posizione orbitale a 40,5 gradi ovest, ciò garantisce la continuità del servizio e consente l’espansione della capacità in banda C per i bouquet video in America Latina e Caraibi.

SES-6 offre una copertura completa di Nord America, America Latina, Europa e Oceano Atlantico.

Costruito da EADS Astrium di Tolosa (Francia) sulla base dell’affidabile piattaforma Eurostar E3000, il satellite dispone di 43 transponder in banda C e 48 in banda Ku.

SES-6 pesa 6.100 kg e i pannelli solari, dopo la collocazione in orbita, si estendono per una lunghezza di 40 m. La potenza di emissione del satellite, al termine del suo ciclo di vita progettuale di 15 anni, sarà di 13 kW.

“Desideriamo ringraziare Astrium e ILS per il successo della missione SES-6. Il 53° satellite della flotta globale di SES fornisce un notevole aumento di capacità in uno slot orbitale strategico nelle Americhe e consente sia una valida offerta DTH in Brasile sia la distribuzione via cavo in America Latina e Caraibi. Lavoreremo a stretto contatto con Oi per sviluppare e proporre questi nuovi servizi al pubblico brasiliano”, ha concluso Romain Bausch, presidente e CEO di SES.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *