Confalonieri: Su beauty contest servono regole certe

Il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, rivolge un appello “accorato” alla necessità di “regole certe” perché con la procedura del beauty contest sospesa le aziende non possono andare avanti. Nel corso di un’audizione presso la...

Il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, rivolge un appello “accorato” alla necessità di “regole certe” perché con la procedura del beauty contest sospesa le aziende non possono andare avanti. Nel corso di un’audizione presso la commissione Bilancio della Camera, il presidente di Mediaset, parlando della procedura di assegnazione del dividendo digitale bloccata per 90 giorni dal ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera, ha spiegato: “Sono passati 11 anni e ancora siamo con il beauty contest, la procedura di assegnazione delle frequenze in grado di chiudere la procedura europea, sospeso”. “Non è con queste incertezze- ha aggiunto Confalonieri – che le aziende possono andare avanti e non è con la demagogia che potremo continuare a svolgere il ruolo che abbiamo svolto nella società, nell’economia, nell’informazione e nella produzione di contenuti originali”. Quello che Confalonieri chiede è che il “level playing field sia omogeneo, che non cambino tutto ad un tratto le condizioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.