FRT: Il futuro delle tv locali nelle mani del sottosegretario Massimo Vari

“Sappiamo che il Sottosegretario Massimo Vari si è attivato al fine di trovare le giuste soluzioni ad alcune delle problematiche dell’emittenza locale  esposte nel corso dell’incontro protesta organizzato il 28 febbraio scorso a Roma dall’Associazione Tv Locali...

“Sappiamo che il Sottosegretario Massimo Vari si è attivato al fine di trovare le giuste soluzioni ad alcune delle problematiche dell’emittenza locale  esposte nel corso dell’incontro protesta organizzato il 28 febbraio scorso a Roma dall’Associazione Tv Locali FRT e da Aeranti Corallo, e di questo non possiamo che essere soddisfatti” .

Lo ha reso noto il Presidente dell’Associazione Tv Locali FRT, Maurizio Giunco, che ha aggiunto: “Il sottosegretario alle comunicazioni si sta adoperando con il governo per sostenere tre punti ritenuti fondamentali per la sopravvivenza del settore: il primo riguarda la defiscalizzazione degli indennizzi che lo Stato dovrà corrispondere alle emittenti che rilasceranno le frequenze della banda 800 Mhz. Il secondo intervento punta alla stabilizzazione dell’LCN, magari mediante un passaggio normativo ad hoc,  e il terzo punto concerne la pubblicazione dei Bandi   relativi   agli    gli   switch-off    del    2012.Sul primo punto Giunco ha ricordato che “l’ammontare dei risarcimenti, già di per sè inedeguati e insufficienti a ripagare le tv locali degli investimenti effettuati per la digitalizzazione delle reti, è  assoggettato ad imposte, per cui la somma netta  che le tv locali incasseranno  – se non si interviene per tempo – è assolutamente irrisoria. ”    “Inoltre – continua Giunco –