L’Italia avanza nel digitale terrestre, ma anche il satellite è destinato ad aumentare

Oltre 21 milioni di famiglie italiane ricevono attualmente il segnale per la televisione digitale. Rispetto al 2010 l’incremento è pari a 4,4 milioni di abitazioni. Il 58% ha come unica fonte di ricezione la rete...

Oltre 21 milioni di famiglie italiane ricevono attualmente il segnale per la televisione digitale. Rispetto al 2010 l’incremento è pari a 4,4 milioni di abitazioni. Il 58% ha come unica fonte di ricezione la rete terrestre, il 39% preferisce invece il satellite e solo una piccola porzione del mercato digitale nazionale è appannaggio dei servizi di IpTv basati su fibra ottica o linee Adsl.

È la fotografia scattata dal “Satellite Monitor” (studio annuale che analizza la copertura televisiva in 35 Paesi) di Ses Astra, uno dei principali fornitori di tecnologie satellitari su scala globale con 135 milioni di case servite fra Europa e Nord Africa.

Dallo studio, oggetto di presentazione alla stampa stamattina a Milano, emerge un dato di fondo in linea con le aspettative di istituzioni e operatori: con oltre l’89% delle famiglie già passate alla televisione digitale, l’Italia é tra i primi cinque paesi in Europa in termini di digitalizzazione. Oltre 12 milioni di case sono già attive sulla Tv terrestre ma il satellite, grazie soprattutto a Sky,