Rai: l’impegno dell’azienda in Tunisia

La RAI, nel quadro di un’azione internazionale in coordinamento con l’Unione Europea di Radiotelevisione (UER), partecipa ad un piano straordinario di sostegno alla nuova Televisione e alla nuova Radio pubblica tunisina. In particolare, l’azienda di stato...

La RAI, nel quadro di un’azione internazionale in coordinamento con l’Unione Europea di Radiotelevisione (UER), partecipa ad un piano straordinario di sostegno alla nuova Televisione e alla nuova Radio pubblica tunisina. In particolare, l’azienda di stato sarà impegnata nell’organizzazione di corsi di formazione riguardanti la regia, la scenografia e la fotografia di programmi  televisivi. I corsi inizieranno questa settimana a Tunisi per la durata complessiva di un mese. La RAI è inoltre in contatto con la Radio tunisina per definire un’altra azione di formazione dedicata in maniera specifica alla radiofonia.
Oggi sarà a Tunisi una delegazione composta da rappresentanti ad alto livello dell’UER e delle grandi TV pubbliche che hanno contribuito alla realizzazione del piano, per incontrare il Primo Ministro tunisino ed i Presidenti della Televisione e della Radio.

La delegazione RAI sarà guidata dal Direttore delle Relazioni Istituzionali ed Internazionali, Marco Simeon, che sarà accompagnato dalla responsabile delle Relazioni Internazionali, Alessandra Paradisi.”

Comments 1

  1. Tecnico tv says:

    Probabilmente è il ringraziamento verso questo popolo per averci sovrapposto per anni e anni col loro tv 7tunisi la frequenza di Rai 1 con tutti i disturbi del caso il canale 06 analogico in Toscana

    Povera Italia

Lascia un commento